sabato 20 marzo 2010

IL DISCO DI BOMBOLO!!

Bombolo, al secolo Franco Lechner, resta uno dei più indimenticabili caratteristi del cinema oggi chiamato “trash”, genere ormai riabilitato dagli stessi detrattori che vent’anni prima lo disprezzavano, come fecero a suo tempo per Totò e come faranno fra vent’anni (ma non facciamo paragoni…) con i Cinepanettoni.

Anzi, Bombolo è stato il caposaldo del cinema “scureggiorne”, pellicole fatte appunto di peti e zozzerie varie, che non stiamo qui, per mancanza di tempo, ad illustrare.

Tutti sanno che il suo personaggio più noto era Venticello, spalla di Tomas Milian nella serie dell’isepettore Giraldi, molti sanno che Franco faceva il venditore di piatti dietro Campo de Fiori, ma pochissimi, se non nessuno, sa che Bombolo, come tutti in Italia del resto, aveva sfornato anche un 45 giri.

Il fattaccio avvenne nel 1986, ovvero un anno prima della sua prematura scomparsa.

Di cosa avranno trattato le canzoni nei due solchi del disco? Scuregge! Diranno subito i miei piccoli lettori. Al massimo uno “tze tze” in loop intervallato da qualche base disco? Parolacce a go-go per lo meno!

No ragazzi, avete sbagliato: Bombolo cantava canzoni per bambini!

Forse, nella “Mi scappa la pipì papà” mania qualche produttore musicale senza scrupoli penso a far incidere al Lechner questo capolavoro dell’orrido che è rimasto sconosciuto al grande pubblico di estimatori. Eccolo per voi!





Il lato A, che vede Bombolo accompagnato da un non meglio precisato bambino Popi è, appunto “Bello de papà”.

In pratica, il piccolo Popi pensa che i grandi siano ormai rincoglioniti dalle notizie allarmistiche dei tg (invece che a Mazinga si interessa alla Russia e Khomeini) e non al mondo dei bambini.

Bombolo subito promette di passare più tempo col figlio a costruire robot e andare a fare “bei giri con la fantasia” con lui e, visto che si siamo, con i suoi amichetti. Al giorno d’oggi, visti i guai passati dal compianto Wacko Jacko, il tutto sembrerebbe molto strano ,ma allora (e suvvia, anche oggi) il pezzo è di una tenerezza commuovente






Ma è nel lato B, che con "Super Bombolo" si raggiunge lo zenith. Qui veniamo a sapere che le origini di Bombolo sono addirittura… aliene! Si, questo è l’X File con la X maiuscola, il segreto di cui neanche il fottutissimo Smoking Man non era a conoscenza.

Bombolo è indistruttibile e può prendere un sacco di pizze proprio perché viene da un altro pianeta, novello Nembo Kid. Anche qui la scusa è buona per organizzare un bel girotondo, ma non alla Nanni Moretti, tutti assieme.

Un ricordo “inedito” del grande Bombolo che spero vi strappi almeno una mezza risata. Sempre mejo der “Ritorno der Monnezza”, comunque!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Inimitabile Bombolo, sei rimasto sempre con noi, nel nostro cuore, anche se da quel 23 agosto 1987 non cammini più sulla Terra.
Con la tua vita ci hai regalato attimi di felicità e spensieratezza.
Ci rivedremo, ciao.

Anonimo ha detto...

FACEVI UNA COMICITA' SEMPLICE, E NON DI CERTO TRASH O VOLGARE,SICURAMENTE QUELLA DI OGGI LO E'.

Anonimo ha detto...

sei comme er pecorino sulla cacio e pepe.
vittorio alix

Anonimo ha detto...

Bombolo era qualcosa di eccezionale nella sua realtà. Mi sarebbe piaciuto moltissimo conoscerlo

Anonimo ha detto...

Aho' 'a Bombole' pijate na pizza in faccia pemme' lassu'...
m'hai fatto ride sempre.
nun te se po scorda'
grazie

Anonimo ha detto...

TZE' TZE' TZE' AMMAZZA CHE ATTORE CH'ERI!!
A' Bo', anche da lassù, ce fai ride co' tuoi tzè tzè tzè.
Nun te dimenticheremo mai, soprattutto, le tue gag con Tomas Milian (Venticello e l'Ispettore Nico Giraldi)
BOMBOLO... Un attore che andrebbe rivalutato, e riproposto. BOMBOLO ER MEJO VENTICELLO DE ROMA:-)

Andrea Cusato ha detto...

Sono proprio contento di aver messo su youtube quei due capolavori !

 

Film in TV Design by Insight © 2009
This template is brought to you by : allblogtools.com | Blogger Templates